come-migliorare-il-posizionamento-del-sito-web-tecniche-seo-per-principianti

Come migliorare il posizionamento del sito web? Guida 2020: 20 tecniche SEO per principianti

In questa piccola guida ti spiegherò quali sono le migliori 20 tecniche SEO per principianti, che ti aiuteranno a migliorare il posizionamento del sito web nei motori di ricerca più importanti (Google, Bing, Yahoo) e ad aumentare il numero dei visitatori.

Alcuni dei concetti che tratterò in questa guida possono fare confondere all’inizio, ma ti garantisco che una volta “presa la mano”, non avrai alcuna difficoltà ad applicare le conoscenze che apprenderai oggi.

Innanzitutto devi sapere che creare un sito web carino non basta per essere visibili nel grande oceano del web. Per poter sopravvivere e guadagnare avrai bisogno di un numero importante di persone che vengono a “sfogliare” le pagine del tuo sito. E più questo numero è elevato, più è grande il tuo potenziale di guadagno.

I visitatori che arrivano sul tuo sito web direttamente dai motori di ricerca vengono chiamati anche “traffico organico”. Ed è proprio sul traffico organico che si devono concentrare i tuoi sforzi, se vuoi ottenere risultati a lungo termine.

Per riuscire ad attirare un numero maggiore di persone, il tuo scopo deve essere quello di risultare nella prima pagina (o almeno nelle prime 3 pagine) delle ricerche.

Pensaci. Quando fai una ricerca su Google di solito clicchi sui risultati che vengono visualizzati per primi. Quante volte sei andato oltre la terza pagina? Ecco, la maggior parte delle persone vuole avere delle risposte subito. Per non parlare del fatto che i primi risultati vengono considerati come quelli più autorevoli e di migliore qualità, quindi, e di conseguenza, cliccati più spesso. E sono proprio i motori di ricerca a scegliere i siti migliori da inserire nelle prime pagine. Ma come convincere un motore di ricerca che il tuo sito web merita di essere mostrato fra i primi risultati?

Per poter “comunicare” con i motori di ricerca e raggiungere un pubblico più ampio bisogna applicare la SEO, acronimo del termine inglese Search Engine Optimization, ovvero l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Guarda questo breve video di Marco Ronco, uno dei migliori esperti italiani della SEO:

Cos’è la SEO?

Ecco la mia definizione semplice della SEO:

La SEO o l’ottimizzazione per i motori di ricerca è una strategia a medio e lungo termine, che include un insieme di attività e pratiche volte a migliorare il posizionamento del sito web nei risultati di ricerca, chiamati anche SERP – acronimo inglese che sta per “Search Engine Results Page” e significa “pagina dei risultati del motore di ricerca”.

In pratica tutto quello che fai per favorire le tue probabilità di risultare nelle prime pagine SERP, ovvero per migliorare il tuo posizionamento organico, fa parte della SEO.

Fare SEO è di vitale importanza per il tuo sito web. La quantità e la qualità del tuo traffico organico dipendono dalle pratiche SEO adottate.

Devi sapere che il tuo successo a medio e lungo termine dipende dal fatto se le pagine del tuo sito sono ottimizzate o meno per i motori di ricerca.

Ma non farti prendere dall’ansia! Anche se sei ancora un principiante e non hai alcuna esperienza di web marketing o di blogging, le tecniche che elencherò di seguito sono facili da applicare e ti aiuteranno a migliorare il posizionamento SERP del tuo sito web.

20 tecniche SEO per principianti

#1 Parole chiave

Le parole chiave sono alla base della SEO. Tutto parte dalle parole chiave che le persone usano per fare le ricerche. Tu, come blogger, dovrai scegliere le parole chiave più ricercate e utilizzarle nei tuoi post. Ho approfondito questo argomento in uno dei post precedenti, che puoi andare a leggere qui: Le parole chiave – perché sono importanti?

Una volta che hai trovato le parole chiave più ricercate e con un minor numero di siti concorrenti (altri siti che ne parlano), devi assicurarti di utilizzarle in modo ottimale all’interno dei tuoi post per aumentare la probabilità di posizionarti più in alto nelle ricerche.

Usa la tua parola chiave principale:

  • nel titolo dell’articolo;
  • nell’Url dell’articolo;
  • nelle prime 100 parole dell’articolo (introduzione);
  • in un sottotitolo (H2, H3 o H4);
  • come titolo di un’immagine che userai all’interno dell’articolo;
  • almeno una volta nel testo dell’articolo;
  • nella conclusione.

Non sovraccaricare i tuoi contenuti di parole chiave. Cerca di scrivere in modo naturale e di non utilizzare la stessa parola chiave troppe volte, rischi di essere penalizzato dai motori di ricerca. Piuttosto è bene usare tanti sinonimi e varianti della parola chiave principale, che aumentano le tue chance di superare la concorrenza e di ottenere un posizionamento migliore.

#2 Descrizione meta e titolo del sito web

La meta description, o descrizione meta non è altro che una descrizione breve del contenuto dell’articolo fatta espressamente per i motori di ricerca. Se hai un blog in WordPress (che consiglio!), qui è dove devi inserire questa descrizione.

dove inserire la descrizione meta ed il titolo della pagina web

La descrizione deve essere infatti concisa (non più di 160 parole) e, per un migliore rendimento, dovrebbe includere la tua parola chiave principale. Lo stesso vale per il meta title.

È stato dimostrato che le pagine web contenenti una descrizione meta hanno maggiori probabilità di essere posizionate più in alto rispetto alle pagine che non ce l’hanno.

#3 Google Search Console e Bing Webmaster Tools

I motori di ricerca usano i crawler (piccoli robot) per controllare le tue pagine, scansionare i loro contenuti in dettaglio e indicizzarli. Lo fanno in automatico, ma ci vuole del tempo perché i motori di ricerca si accorgano dei nuovi contenuti, che hai pubblicato e che vanno indicizzati.

Esiste, però, un modo di far sapere ai motori di ricerca ogni qual volta aggiorni il tuo sito web. Lo puoi fare attraverso la Google Search Console per Google, e Bing Webmaster Tools per Bing e Yahoo.

I passi da seguire per Google Search Console:

google search console dove iniziare
  • Aggiungi l’indirizzo del tuo sito web e conferma la proprietà seguendo le istruzioni, che ti verranno mostrate.
  • Una volta aggiunto il sito web puoi segnalare a Google che hai pubblicato dei nuovi contenuti, inserendo il link del nuovo articolo o della pagina qui:
google search console per segnalare nuovi contenuti

Ti consiglio un ottimo training video dettagliato e semplice da seguire (è in inglese) su come impostare la Google Search Console e verificare i siti web. Lo trovi qui: Setting Up Google Search Console.

Perché proprio questo link? Se conosci un po’ di inglese, consiglio fortemente questa piattaforma, perché è l’ideale per principianti. Contiene corsi di formazione passo per passo, guide e tutorial utilissimi per chi è alle prime armi.

I passi da seguire per Bing:

  • Vai qui => Bing Webmaster Tools e clicca su “Accedi”. Puoi scegliere con quale account accedere (Google, Microsoft oppure Facebook).
bing webmaster tools - dove iniziare
  • Aggiungi l’indirizzo del tuo sito web ed esegui la verifica nella modalità che ti verrà indicata successivamente:
bing webmaster tools - come aggiungere il sito web
  • Inserisci i link delle nuove pagine web cliccando su “Configura sito” e poi su “Invia URL”.
bing webmaster tools - come inviare nuovi link, pagine e post

E qui ti suggerisco un altro video training utilissimo e dettagliato (sempre tratto dalla piattaforma Wealthy Affiliate) su come impostare la Bing Webmaster Tools, aggiungere e verificare i siti web. Lo trovi qui: Setting Up Bing Webmaster Tools.

Questi due strumenti, Google Search Console e Bing Webmaster Tools, sono molto importanti, perché ti permettono di seguire i progressi del tuo sito web. Puoi sapere quali pagine sono già state indicizzate e quali ancora no. Inoltre, ti vengono segnalati eventuali problemi ed errori, che possono influire sul posizionamento nelle SERP, e che dovrai aggiustare.

#4 Sitemap

Questa è un’altra tecnica SEO efficace. La sitemap è in pratica uno schema del tuo sito web, fa comprendere ai motori di ricerca come è strutturato.

Per inviare una sitemap a Google o a Bing, devi usare sempre Google Search Console e Bing Webmaster Tools.

Se hai un sito web in WordPress, puoi creare l’indirizzo della tua sitemap all’interno del plugin “All in one SEO”, e poi inserirlo nella Google Search Console e aggiungerlo anche a Bing Webmaster Tools.

all in one seo- sitemaps - wordpress

#5 Link interni & Link esterni

Assicurati di avere all’interno delle tue pagine dei link ad altri post o pagine create precedentemente. Questa tecnica ha una serie di vantaggi SEO importanti:

  • aiuta ad aumentare il tempo di permanenza dei visitatori sul tuo sito web;
  • facilita la scansione del sito web da parte dei motori di ricerca;
  • aiuta a promuovere le pagine, che hanno bisogno di più traffico.

Per quanto riguarda i link esterni (in inglese outbound link), questi servono per indicare la qualità dei contenuti che offriamo. Linkando verso un sito web autorevole nella tua nicchia, aggiungi valore ai tuoi contenuti, perché aiuti il visitatore a trovare tutte le informazioni di cui ha bisogno.

Per maggiori informazioni sul link building puoi leggere questo articolo: SEO per principianti – Come fare Link Building.

#6 Google Analytics

È di vitale importanza impostare un account Google Analytics, che ti permette di monitorare il traffico del tuo sito web. È utile perché ti mostra:

  • quante persone hanno visitato il tuo sito in un determinato periodo di tempo;
  • la provenienza geografica del tuo pubblico;
  • la fonte (l’acquisizione) del tuo pubblico – traffico organico, social media od altro.
  • il comportamento del tuo pubblico: quali pagine hanno visitato, quanto tempo hanno trascorso sul sito ecc.

Avere a disposizione questi dati ti permette di comprendere cosa devi migliorare e di ottimizzare meglio le tue pagine.

Guarda questo video (sempre tratto dalla piattaforma Wealthy Affiliate), che spiega in dettaglio come impostare Google Analytics, e come aggiungere e verificare il tuo sito web: How to Install Google Analytics Using the All in One SEO Plugin.

#7 Qualità dei contenuti

Questo forse è il punto più importante in assoluto.

I motori di ricerca premiano i contenuti di qualità. I tuoi post devono essere ricchi di valore ed aiutare le persone a trovare le risposte più argomentate. Pensa al tuo pubblico quando scrivi, e non essere superficiale o i motori di ricerca se ne accorgono.

Dai la priorità a post lunghi (ben oltre 1000 parole). Sono quelli che vengono posizionati meglio.

Usa sottotitoli H2, H3 e H4, e paragrafi brevi per rendere il contenuto più leggibile e attraente.

E per favore, evita di fare copia e incolla da altri siti web. Solo i contenuti originali hanno il potenziale di posizionarsi nella prima pagina. Va bene ispirarsi, ma mai copiare parola per parola!

#8 Ottimizza le immagini

È molto importante usare delle belle immagini rilevanti all’interno delle tue pagine. Le immagini rendono i contenuti più interessanti e invogliano a leggere.

Tuttavia, le immagini devono essere in linea con l’argomento trattato e rispecchiare il contesto in cui si trovano.

Usa immagini gratuite e royalty free. Se l’immagine è protetta dal copyright, devi chiedere il permesso per la pubblicazione, altrimenti, se vieni beccato, sono cavoli amari!

Puoi trovare tantissime immagini gratuite su Pixabay, Wikimedia, Unsplash ecc.

Un altro trucco molto importante e di usare almeno una parola chiave nel titolo delle tue immagini e di comprimere le immagini prima di pubblicarle.

La compressione permette di “alleggerire” il file in modo che non rallenti troppo il tuo sito web durante il caricamento. Io uso TinyPNG per comprimere le immagini – è un tool gratuito e veloce.

#9 Condividi sui social media

Condividere i tuoi post sui social media ti aiuta ad ottenere più visualizzazioni e condivisioni, e questo sicuramente non può fare che bene dal punto di vista della SEO.

A seconda della tua nicchia di interesse, scegli dei social network che usi di più e che conosci meglio, e crea dei profili su Facebook, Twitter, Tumblr, LinkedIn, Pinterest, Webtalk ecc.

Ogni volta che scrivi un post nuovo, condividi il link sulla tua pagina di Facebook, sul profilo Twitter, fai un pin per Pinterest… Quest’ultimo, in modo particolare, può diventare un ottimo mezzo per attirare traffico sul tuo sito web. Se la tua nicchia riguarda per la maggior parte le donne, devi assolutamente avere un account Pinterest.

#10 Migliora la velocità del tuo sito web

La velocità di caricamento è uno dei fattori più importanti per la tua SEO. Fra due siti web con contenuti di qualità simile, quello più veloce avrà la priorità nel posizionamento SERP.

Esistono diversi strumenti gratuiti che ti permettono di controllare il tempo di caricamento del tuo sito web. Uno fra questi è PageSpeed Insights di Google.

Cosa puoi fare per aumentare la velocità del tuo sito web?

  • Scegli un hosting veloce e performante.
  • Utilizza meno plugin, disattiva quelli che non usi.
  • Comprimi sempre le immagini.
  • Usa meno script di terzi.

#11 Aggiorna spesso i contenuti

È stato dimostrato che aggiornare i post e le pagine pubblicate in precedenza può aiutare a migliorare il posizionamento nei motori di ricerca.

Rivedere ogni tanto i contenuti pubblicati, completarli con informazioni più “fresche” e segnalare nuovamente i link a Google, può contribuire a migliorare il posizionamento organico.

#12 Aggiungi nuovi post in maniera costante

È fondamentale pubblicare post di qualità e in maniera costante. Un sito web con una media di 2-3 nuovi post a settimana ha più probabilità di salire nelle SERP rispetto ai siti web che vengono aggiornati sporadicamente.

#13 Inserisci contenuti multimediali

Ho già spiegato l’importanza delle immagini, ma anche altri contenuti media sono importanti, come i video o i podcast.

Inserire contenuti multimediali, soprattutto nella prima parte della pagina (articolo), aiuta ad aumentare il tempo di permanenza sul sito – una linfa di vita per la SEO.

#14 Passa a https

Hai presente il famoso lucchetto nella barra degli indirizzi del browser? Ecco, quello indica se il tuo sito web è protetto e la navigazione è sicura.

tecniche seo per principianti - https

Passare da http a https (ottenere il certificato SSL) può influire positivamente sul posizionamento nei motori di ricerca.

#15 Richiedi dei commenti

I commenti sono un valore aggiunto, che spinge un sito web in alto nei risultati delle ricerche. Google interpreta i commenti come:

  • una prova dei contenuti di valore, coinvolgenti ed utili;
  • come contenuti extra, che aiutano a competere per altre parole chiave.

Interagire con le persone che lasciano dei commenti è fondamentale. Rispondi ad ogni commento e cerca di mantenere sempre il contatto diretto con il tuo pubblico.

#16 Inserisci il nome del sito web in tutti gli account social

Crea delle pagine ufficiali per il tuo sito web/la tua attività e inserisci l’indirizzo del tuo sito web nelle informazioni sul profilo della pagina. Questo è un altro modo per ottenere condivisioni e backlinks utili per la SEO.

#17 Inserisci una barra di ricerca interna

Avere una barra per la ricerca interna, posizionata in un posto ben visibile, aiuta ad aumentare il tempo di permanenza sul sito e, di conseguenza, ha un effetto positivo sulla SEO.

#18 Ottimizza per la ricerca vocale

La ricerca vocale è sempre più utilizzata. Google stesso si presenta ormai non solo come un motore di ricerca, ma un vero e proprio assistente vocale.

Ottimizza i tuoi post per le parole chiave lunghe – pensa a come l’utente direbbe a voce.

#19 Ottimizza per le ricerche locali

La geo ottimizzazione può essere utile soprattutto se hai un blog che parla di turismo e viaggi, oppure se hai un negozio fisico, un ristorante ecc., o se vuoi raggiungere il pubblico in una certa zona geografica.  

Utilizza parole chiave che indicano la tua posizione geografica, e non dimenticarti di usarla anche nella descrizione e nel titolo delle tue pagine.

#20 Ottimizza per la navigazione da cellulare

Ormai la maggior parte del traffico proviene dal cellulare. Abbiamo tutti lo smartphone e lo usiamo per navigare su Internet. È fondamentale che il tuo sito web sia ottimizzato per la navigazione mobile.

Se usi wordpress, il tuo sito web sarà ottimizzato automaticamente per la visualizzazione da cellulare. In ogni caso puoi usare anche il Plugin gratuito AMP – Accelerated Mobile Pages, dedicato a rendere più veloce la navigazione mobile.

Conclusione

Ecco in breve le 20 tecniche SEO per principianti che, se applicate correttamente, ti aiuteranno a migliorare il posizionamento del sito web nei principali motori di ricerca, come Google, Bing o Yahoo.

Ho cercato di rendere questa guida il più dettagliata possibile e prometto di soffermarmi su ognuna di queste tecniche separatamente nei post futuri. In ogni caso, ti posso garantire che non sono assolutamente difficili da applicare e, con un po’ di pratica e pazienza, riuscirai a vedere il tuo sito web salire nelle SERP.

Devo ammettere che quando ho iniziato io, ho avuto un aiuto enorme ed un supporto importante – la formazione di Wealthy Affiliate. I loro corsi e tutorial sono strutturati in modo da guidare ogni iscritto, mano nella mano e passo per passo, attraverso l’intero processo di creazione e gestione di un’attività online.

Per ogni tecnica SEO che ho incluso nell’elenco, sulla loro piattaforma esiste un tutorial o un corso di formazione dedicato. Ma non solo. Si tratta di una vera piattaforma all-in-one, ovvero che lì troverai anche tutti gli strumenti necessari (hosting veloce e performante, strumento per la ricerca di parole chiave, assistenza ecc.) nono solo per imparare a fare soldi online, ma anche per creare e gestire un sito web e un’attività su Internet.

Per conoscere meglio la piattaforma Wealthy Affiliate puoi leggere la mia recensione dettagliata cliccando il pulsante sottostante:

Spero che hai trovato utile questa guida e apprezzerei moltissimo se mi lasciassi un commento sotto e la condividessi con i tuoi amici.

Ti ringrazio e ti auguro in bocca al lupo per il tuo nuovo percorso online!

signature

11 commenti su “Come migliorare il posizionamento del sito web? Guida 2020: 20 tecniche SEO per principianti”

    • Grazie Sara! Sono felice che hai trovato utile questo post. Anch’io sto ancora studiando, e mi piace condividere con gli altri blogger quello che ho imparato finora.

      Rispondi
    • Grazie Raffaella, ho cercato infatti di mettere insieme tutte le tecniche SEO più importanti e più facili da applicare, in modo da poter essere messe in pratica anche da chi è alle prime armi.

      Rispondi

Rispondi a admin Annulla risposta